Posted on Lascia un commento

CHRISTMAS CAKE: Ricetta e curiosità sulla torta natalizia giapponese ?

[embedyt] http://www.youtube.com/watch?v=Xf9S9LlcNHU[/embedyt]

Sebbene solo l’1% della popolazione giapponese sia cristiana, sembrerà difficile da credere se visiterete il paese del Sol Levante durante il periodo natalizio. Fiumi di luci, decorazioni e babbi natale spuntano in ogni angolo della città, così come il dolce tradizionale la cosidetta クリスマスケーキ (Kurisumasu keeki, ovvero la giapponesizzazione di “Christmas cake”).

Oltre alla video ricetta però, vi voglio rivelare alcune curiosità su questo dolce natalizio.

christmas_cake_japan-1024x686

I colori sono simbolici ??
Il bianco della panna ed il rosso delle fragole ricordano proprio la bandiera giapponese!
Anche la forma tonda ha un suo perché, infatti il cerchio bianco viene solitamente associato alla simbologia dei santuari.

 

Christmas cake with strawberries.

 

C’è un emoji dedicata alla Christmas Cake! ?
Quella che sembra una semplice shortcake, nel significato delle emoji in realtà è proprio una Christmas Cake giapponese! Ma noi in occidente, la utilizziamo senza conoscerne il reale significato!

emojii_custom-32171de17959267594161f1595f0b6300a95a0e7-s300-c85

 

A questa torta viene associato un paragone piuttosto volgare.  ??
Tradizionalmente le donne giapponesi si devono sposare molto giovani, negli anni 80′ si diffuse questo detto secondo il quale “la donna è come una christmas cake”, che dopo il 25 dicembre rimarranno invendute, le donne dopo i 25 anni rimarranno zitelle. Un motto decisamente sessista che poco si sposa con le tendenze moderne, infatti adesso l’età più diffusa per il matrimonio si aggira intorno ai 30 anni.

 

fujiya20071016cake

 

Rappresenta la rinascita economica ?
Dopo la seconda guerra mondiale, il Giappone si trovava in una situazione di povertà estrema, molti beni primari scarseggiavano ed i dolci erano praticamente introvabili.
Le uniche delizie venivano distribuite dai soldati americani o dai missionari cristiani, che cercavano di importare l’idea del Natale della cristianità sull’isola.

Nonostante il cristianesimo non riuscì a trovare terreno fertile, con la ripresa dell’economia il Giappone iniziò ad aspirare ad un modello di vita prosperoso come quello americano iniziando a copiare alcune delle sue tradizioni. Le famiglie giapponesi non si riunivano per condividere il cenone, l’attenzione era esclusivamente per la torta.

Come mai proprio la torta?
Con l’avanzare della classe media, comprare gli ingredienti necessari per la torta di Natale era considerato uno status di ricchezza, quindi scelsero questo dolce come simbolo della loro prosperità.

 

feature-header20

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.