Posted on 5 commenti

Sono sempre stata una scrittrice

A volte si vorrebbe semplicemente poter premere il tasto “PAUSA”. Ma nessuno di noi ha un telecomando, la vita non si mette in pausa e ti sembra che il mondo scorra accanto a te velocissimo, ti sembra di non potere mantenere il ritmo e questa tua necessità di fermarti ti fa sentire in colpa. Non sei produttiva così.
Negli ultimi due anni mi è successo sempre più spesso di colpevolizzarmi per questo mio sentirmi affaticata, sto ancora imparando ad essere un pochino più delicata con me stessa.
Per quale motivo vorrei premere pausa? per definire al meglio la mia identità, tre anni fa ho deciso di investire il mio tempo e nelle mie energie nel mio canale youtube. Come una zelante giardiniera facevo ricerche, studiavo, scrivevo e giravo video, ogni modo per far crescere il mio vivaio creativo in qualcosa di spettacolare.
In parte ci sono riuscita ed in parte, mi sembra che la serra sia cambiata e forse non sia più tanto ospitale per la mia creatività.

Mi ritrovo ancora oggi con i soliti dubbi. Dovrei forse spostarla altrove?
Questo blogpost è un esperimento, quando mi trovavo al liceo e mi succedeva qualcosa di brutto, quello che facevo era scrivere su uno spazio privato di MSN, una specie di blog.
Buttavo giu tutti i miei pensieri senza limitazioni, senza curarmi della forma o di altri dettagli, proprio come sto facendo ora. Scrivere è sempre stato un modo per me di portare fuori dalla mia testa quei pensieri frenetici e fastidiosi e di poterli analizzare, come se la matassa fosse davanti a me e scrivere mi permettesse di districarla.

Forse tutto sta nel cercare il metodo comunicativo adatto, a volte è quello verbale, con un video.
A volte è scritto.

Scrivere è il mio tasto pausa o anche solo un “avanzamento lento” del tempo, come una camera che trascende lo spazio ed il tempo, adesso sono ad un bivio e cerco la risposta.

Vi farà sorridere ma nonostante il mio lavoro, la mia occupazione, sia quella di pubblicare la mia vita sui social sono una persona molto riservata, condividere con voi questi pensieri per me è frutto di un grande sforzo ma come sempre, penso che sicuramente ci sarà almeno una persona che leggerà queste parole e penserà “succede anche a me”.
Il motivo che mi ha spinto a scegliere questa strada è quello di comunicare e di connettermi con le persone, anche con quelle che non ho mai incontrato e sono grata di poterlo fare attraverso questo immenso strumento che è internet.
Ora devo solo capire qual’è il modo più adatto per compiere la mia missione.

 

 

5 thoughts on “Sono sempre stata una scrittrice

  1. Cosa dire tu l’impegno ha fare un canale di contenuti, c’e l’hai messo, purtroppo youtube non è più quello di 3 anni fà, anche tu sei cambiata , come chi ti seguiva, ammetto anche che oggigiorno non c’e, secondo me, il pubblico vuol vedere solo video di trend e con trend dico che abbiamo un contenuto di massa vedi il videogioco Minecraft ad esempio, per cui avere certe visualizzazioni con video non in trend è molto difficile. Certo ti trovi ad aver speso tempo con un risultato incerto, ma quello che hai imparato lo potrai mettere in uso da un’altra parte, come si dice impara l’arte e mettila da parte. Ti faccio i miei auguri di trovare la tua strada.

  2. Sì, mi rispecchio parecchio in ciò che hai scritto. La mia passione è da sempre la comunicazione, a qualsiasi livello e anche io ho recentemente deciso di aprire un mio piccolo spazio che è ancora in stato embrionale e non ha un sentiero ben tracciato. Sono anche io alla continua scoperta di ciò che sono e ogni giorno mi interrogo su ciò che desidero realmente trasmettere. È un’introspezione continua e diventa difficile affrontarla nei periodi “no” quando sono più le volte che ti rimproveri che quelle dove ti dai una pacca sulla spalla.
    Quello che sto affrontando io è l’ennesimo periodo no, ma una vocina in fondo allo stomaco mi suggerisce di essere contenta di ciò che sono e dei primi passi che ho iniziato a muovere, per cui cerco di ascoltarla..almeno un po’.
    Serena, ti seguo da quando regalavi piccole pillole di giapponese su YouTube e sei cresciuta tanto, ti sei messa in gioco e non hai ancora smesso. È una cosa che ammiro molto di te, il fatto che tu non abbia mai smesso di metterti in gioco. Ti incontrai una volta a Lucca e pensai che avrei tanto voluto avere un po’ del tuo coraggio.
    Ti auguro di cuore di sentirti bene sempre nel fare ciò che fai che è quello che conta.

  3. Ti seguo (ovviamente) anche su YouTube e leggendo questo pezzo mi viene spontaneo dire che sei portata generalmente per le parole. Che tu ti esprima tramite video o per iscritto, è sempre piacevole scoprire i tuoi punti di vista. Questo perché fai della spontaneità la tua carta vincente, al punto che forse pensare alla ‘forma’ con cui i contenuti sono proposti diventa meno rilevante. Forse lo è in certi casi anche studiare ore (non che non sia lodevole, per carità) per dettagliare un argomento, spesso basta un’opinione “a caldo”, improvvisata, nei video meno tecnici.

    Per me è un pregio, non apprezzando granché tutto quello che dà impressione di essere ‘preparato dietro le quinte’. Poi, che lo sia o meno… L’importante è far sembrare tutto genuino.

    Un abbraccio da una fan.

  4. Che bello leggerti qui 🙂 Penso che il mezzo migliore per esprimerci cambi a seconda delle situazioni e del tempo, ma è anche bello potersi quasi reinventare un po’ ogni volta e scoprire modi diversi per dar vita alla nostra creatività o semplicemente ai nostri pensieri.
    P.s.= a volte provo un po’ di nostalgia per i vecchi blog di MSN! È un peccato non si possano recuperare, mi piacerebbe tanto rileggere quello che scriveva la me di dieci anni fa 🙂

  5. Credo non si finisca mai di capire e aggiustare il tiro, e per una persona curiosa come te questo è sicuramente un bel programma di vita! Sono con te, ti auguro il meglio!

    Un abbraccio,
    Emanuela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.